Porto Livorno 2000   /  Azienda   /  Notizie   /  Miami chiama Livorno

Miami chiama Livorno

Porto di Livorno 2000 al rientro da una missione straordinaria a Miami

Miami chiama Livorno

Porto di Livorno 2000 al rientro da una missione straordinaria a Miami: nuovi accordi commerciali e potenziamento delle relazioni con i più importanti Gruppi Armatoriali. Ed ancora, politiche di marketing e interscambi formativi con eventi per la promozione del nostro Porto e per la Toscana.

Si è conclusa pochi giorni fa la missione straordinaria di Porto di Livorno 2000 a Miami. La delegazione della Società che gestisce il traffico crociere nel nostro porto composta dal Presidente, Massimo Provinciali, dal Direttore Tecnico Commerciale, Giovanni Paolo Spadoni e dalla Responsabile Marketing e Comunicazione,Serena Veroni, si dichiara molto soddisfatta di questa nuova trasferta. E’ tornata infatti dalla capitale mondiale delle crociere con nuovi accordi commerciali, nuovi importanti risultati in termini di politiche di marketing e di promozione del nostro Porto e del territorio e una serie di prossime azioni di comunicazione e di eventi in programma per il Sea Trade del prossimo marzo. Ed ancora, una relationship ad ampio respiro con le istituzioni formative italiane della Florida, Università e Scuole di ogni grado che proiettano la Toscana ed il nostro Porto in una virtuosa e costruttiva dimensione di interscambio formativo e culturale per i nostri giovani. Accompagnata infatti dall’assessore regionale all’Istruzione, Cristina Grieco e dal Dirigente di Toscana Promozione, Alberto Peruzzini, la delegazione Porto di Livorno 2000 ha partecipato a due importanti eventi che si svolgono ogni anno a Miami nel mese di ottobre: all’ “Italy day” presso la Florida International University (FIU) e all’ evento “Week-end Italia” promossi dal Consolato Generale d’Italia a Miami. Le due iniziative, dove il Porto ha presentato a moltissimi giovani studenti di tutto lo Stato della Florida il cortometraggio “Alice’s Adventures in Tuscany”, sono state molto proficui perché il Porto di Livorno e la Regione Toscana hanno stretto rapporti di collaborazione per futuri ma prossimi programmi di interscambio formativo e culturale tra gli istituti scolastici di ogni ordine e grado della Florida e quelli della nostra Regione: si parla infatti di interscambi con FIU ed un progetto speciale di formazione con due Scuole delle isole delle Bahamas.
Sul fronte della promozione turistica il Porto di Livorno e la Regione Toscana hanno predisposto un nuovo lavoro di marketing territoriale insieme al Consolato Generale d’Italia di Miami da compiersi durante il prossimo Sea Trade di marzo 2016.
Insieme poi alla attività di promozione turistica e culturale durante la trasferta a Miami si sono svolti alcuni incontri con le linee da crociera. Con il gruppo Prestige (NCL, Oceania, Regent Seven Seas) secondo cliente per numero di passeggeri del Porto di Livorno, è stato siglato un importante accordo pluriennale, che estende ai due brand di lusso del gruppo, l'accordo già in essere con NCL.
Durante l'incontro con la dirigenza di Royal Caribbean, sono stati illustrati "i lavori in corso", principalmente l'allargamento ed approfondimento del canale di ingresso in porto, che una volta completati, entro i primi mesi del 2016, consentiranno l'ingresso a Livorno anche delle unità più grandi e moderne di Royal Caribbean, già ottimo cliente di Livorno con i suoi brand Royal Caribbean, Azamara e Celebrity Cruises e con la collegata Pullmantur.
Con i dirigenti del Gruppo Carnival si è fatto il punto sulla collaborazione in essere, sugli sviluppi previsti del traffico a Livorno e sulla possibilità di ospitare le nuove navi super ecologiche in costruzione con propulsione a metano, che potrebbero utilizzare per rifornirsi di gas l'impianto esistente a Livorno, come unico porto in Italia. Altro punto toccato è stato quello della promozione del territorio livornese in particolare, come previsto dall'accordo con il gruppo, che ha manifestato la necessità che tutti gli stake holders collaborino per migliorare l'appeal turistico del territorio livornese.