Porto Livorno 2000   /  Azienda   /  Notizie   /  Dettaglio notizia

Giovedì 14 Gugno a Livorno la cerimonia di battesimo della nave da crociera Viking Orion

La Conferenza Stampa di presentazione questa mattina

COMUNICATO STAMPA

GIOVEDÌ 14 GIUGNO A LIVORNO LA CERIMONIA DI BATTESIMO
DELLA NAVE DA CROCIERA VIKING ORION

Un evento esclusivo e uno spettacolo pirotecnico aperto alla Città danno il benvenuto alla nuova unità della flotta Viking Cruises e confermano il legame della Compagnia
con Livorno e il suo Porto


La Compagnia di crociere Viking Cruises (www.vikingcruises.com) ha scelto Livorno per celebrare il battesimo della nuova nave Viking Orion.

Se ne è parlato stamani a Palazzo Rosciano, durante una conferenza stampa cui sono intervenuti, tra gli altri, il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, Stefano Corsini; il numero uno della Porto di Livorno 2000, Luciano Guerrieri; l’assessore alla cultura e al turismo del Comune di Livorno, Francesco Belais; il direttore esecutivo della Viking, Matt Grimes e l’amministratore delegato di Ugo Trumpy, Eugenio Kielland. Presenti inoltre i rappresentanti della Camera di Commercio, della Capitaneria di Porto, dei Carabinieri e dell’Ufficio di Polizia di Frontiera Marittima.

Giovedì 14 giugno, un evento esclusivo coinvolgerà oltre 600 ospiti internazionali a bordo della nave, ormeggiata nel Porto di Livorno - al Molo Sgarallino -  e alla Fortezza Vecchia, e si concluderà con uno spettacolo pirotecnico che festeggerà l’arrivo della nuova unità insieme alla Città. Madrina d'eccezione sarà l'astronauta Ann Fischer.

Lo spettacolo pirotecnico dedicato alla nave che si chiama come una costellazione è stato ispirato dal cielo stellato d'estate e dall'idea di offrire una serie di quadri dai colori armoniosi. Nel cielo sopra il porto, prenderà così forma una sorta di sinfonia cromatica piuttosto che una serie di esplosioni sgargianti, per rendere omaggio ai colori del paesaggio livornese, a volte vivaci e a volte delicati ma sempre eleganti e luminosi. I fuochi d’artificio saranno visibili alle 23 da diversi punti della città.

«Siamo onorati di ospitare questo evento privato ma del quale usufruirà la città - dichiara Francesco Belais - Lo consideriamo un momento importante, un altro passo avanti nel percorso che abbiamo intrapreso per potenziare l'offerta turistica della città e per migliorarne il livello qualitativo. Siamo contenti che Viking Cruises, per questa prima tappa della Orion, abbia scelto Livorno, dove poi tornerà nel corso dei suoi tour. L'evento del 14 giugno, con spettacolari fuochi d'artificio che potranno essere visti da vari punti della città, cade alla vigilia del Cacciucco Pride, dando idealmente il via a una lunga stagione di eventi».

L’evento di battesimo della Viking Orion suggella lo stretto legame tra la Compagnia Viking Cruises, la Città di Livorno e il suo Porto.

Viking Orion è la quinta di una serie di dieci navi (più sei in opzione) che la società armatrice Viking Cruises ha ordinato a Fincantieri ed è stata costruita ad Ancona. Ha una stazza di 47.800 tonnellate, 465 cabine, 930 passeggeri e una capacità di accoglienza totale di oltre 1400 persone, incluso l’equipaggio.

Viking Orion tornerà quest’anno a Livorno altre 6 volte, di cui 3 in overnight. La nuova unità si aggiunge alle altre navi che dal 2015 ogni anno regolarmente fanno sosta in porto (Viking Sky, Viking Sun, Viking Star, Viking Sea). Nel 2018 la Compagnia Viking Cruises ha pianificato 29 scali di cui 20 in overnight per un totale di 30 mila passeggeri movimentati. Per il 2019 sono stati già programmati 30 scali di cui la metà ancora in overnight.

«Per noi è un vero piacere dare il benvenuto alla Viking Orion – ha dichiarato Corsini -. Come noto Livorno ha progetti importanti per il settore del Porto Passeggeri, sostenuti da uno straordinario patrimonio culturale e turistico ricreativo del territorio e dell’arcipelago. L’Adsp punta a incrementare le proprie quote di traffico crocieristico, a migliorare la qualità dei servizi e a incentivare le funzioni dello scalo labronico come hub port, valorizzando l’overnight e le relazioni con gli aeroporti della Toscana».

«Viking Cruises – commenta Luciano Guerrieri - costituisce un cliente molto importante che in soli 3 anni, dal 2015 appunto, ha triplicato il numero di scali a Livorno. La formula dell’overnight è altrettanto rilevante per l’impatto che provoca sul territorio considerando che si tratta di una linea di lusso”. “Il battesimo della nuova Viking Orion ci inorgoglisce – conclude Guerrieri - in quanto siamo il primo porto del Mediterraneo ad ospitare un evento internazionale di questa portata dopo i precedenti battesimi svoltosi in Porti come Bergen, Londra, Shanghai e che sicuramente rafforzerà ancor più il legame tra questa Compagnia e il Porto di Livorno».

Soddisfatto anche Matt Grimes che ha ringraziato tutta la comunità livornese per l’impegno profuso nella preparazione dell’evento. «La Viking ha un rapporto storico con Livorno – ha detto – e non vediamo l’ora di dare avvio alle celebrazioni di giovedì»


Viking Orion ha una stazza lorda di circa 47.800 tonnellate, è dotata di 465 cabine e può ospitare a bordo 930 passeggeri, con una capacità di accoglienza totale di oltre 1.400 persone, compreso l’equipaggio.
La nave è stata progettata da architetti e ingegneri navali di grande esperienza, con un design moderno di ispirazione scandinava, caratterizzato da un’eleganza sofisticata e al tempo stesso funzionale. Oltre alle cabine, dotate ognuna di balcone privato, la nave presenta anche spaziose suite con ampie viste, due piscine, di cui una a sfioro posizionata a poppa della nave, nonché un’area wellness progettata secondo la filosofia del benessere tipico dei paesi nordici, con sauna e grotta di neve.
Le unità Viking Cruises sono costruite secondo le più recenti normative in tema di navigazione e fornite dei più moderni sistemi di sicurezza, compreso il “Safe return to port”. Sono inoltre dotate delle più avanzate tecnologie per il risparmio energetico e per soddisfare le più severe normative ambientali con motori ad alta efficienza energetica e un sistema di lavaggio dei gas di scarico.