Porto Livorno 2000   /  Azienda   /  Notizie   /  Dettaglio notizia

Presentazione progetto Costa Toscana Cruise

Alla Fortezza Vecchia di Livorno alla presenza di Royal Caribbean presentato il nuovo progetto

Le crociere e Livorno, la città e la sua costa. Le bellezze del nostro territorio, i gioielli della nostra storia e della nostra cultura si aprono al mondo delle crociere e diventano location d’eccezione a disposizione delle love boat più belle e dei turisti che scoprono una Toscana, tutta nuova, inedita, meno conosciuta: la Toscana della Costa. La cosiddetta “Altra Toscana” racchiusa nel brand “Costa Toscana Cruise”, lanciato e presentato durante i più importanti appuntamenti mondiali del cruise shipping a Marsiglia nel 2012 ed a Miami nel 2013. Questo il tema principale della conferenza stampa  organizzata da Porto di Livorno 2000 e presieduta dal Presidente Roberto Piccini presso la Sala Canaviglia della Fortezza Vecchia.
Alla presenza della massime autorità cittadine, della Regione Toscana e con l’intervento eccezionale del Gruppo Royal Caribbean International, nella persona del Direttore Generale RCL Cruises Ltd Italia, Gianni Rotondo, il Porto di Livorno ha dato il benvenuto alla nave Azamara Journey appartenente alla compagnia Azamara Club Cruises del Gruppo Royal Caribbean che oggi 2 ottobre e il giorno 11 sarà protagonista di due eventi d’eccezione.

690 crocieristi americani potranno visitare la Fortezza  Vecchia  che, per l’occasione, sarà aperta  e dove i turisti potranno incontrare la storia più antica del Monumento  con figuranti in costume, luci e colori e tante altre attrazioni.
Gli stessi crocieristi durante le due serate di “overnight” della nave saranno condotti al Teatro Goldoni dove si svolgeranno due concerti di musica classica.

“Si tratta di una iniziativa di grande significato per il porto e per la città che assumono oggi, anche con questi eventi, un ruolo definito come opportunità storica e culturale della Toscana da offrire al turismo delle crociere” – spiega il Presidente di Porto di Livorno 2000, Roberto Piccini. “Una occasione – aggiunge - per valorizzare le peculiarità del nostro territorio e per offrire nuovi impulsi, sia come richiamo su Livorno alle grandi Compagnie da crociera, come in questo caso, di Royal Caribbean Cruise Line sia come stimolo ad un territorio che del turismo e dell’accoglienza deve farne sempre di più un punto di forza per il rilancio dell’economia.
Inoltre, è motivo per noi di grande soddisfazione – conclude Piccini – poter rafforzare anche con queste iniziative – la sinergia con il Gruppo Royal Carribbean che ci auguriamo consolidi  per il futuro il traffico delle grandi navi nel porto di Livorno“.

“Siamo lieti di presenziare alla riapertura della Fortezza Vecchia, monumento simbolo della città di Livorno, e ringraziamo le Autorità per averci coinvolto in questo grande evento: anche gli ospiti di Azamara Journey saranno felici di scoprire questo gioiello storico in tutta la sua bellezza. La regione Toscana è da sempre una destinazione turistica molto apprezzata dai nostri ospiti, non solo per il grande patrimonio culturale ma anche per quello enogastronomico e i paesaggi incredibili che caratterizzano questo territorio. – aggiunge Gianni Rotondo, direttore generale RCL Cruises Ltd Italia - Nel 2014 Royal Caribbean sarà a Livorno con 52 scali di 13 delle 41 navi del Gruppo e continuerà a lavorare sinergicamente con il porto della città, che ha in programma lo sviluppo di progetti per migliorare l'accoglienza e il servizio alle navi da crociera e ai passeggeri.”

“Coniugare turismo e cultura rappresenta un asse fondamentale dello sviluppo e consente di affrontare la crisi che sempre più attanaglia il Paese e anche Livorno. Questa strategia fornisce, se rifugge da proposte effimere ed estemporanee, una delle risposte possibili alla recessione. È essenziale che, come in questo caso, sia attuata in un quadro organico di proposte progettuali.” – ad affermarlo è il Direttore Generale della Fondazione Teatro Goldoni di Livorno, Teatro di Tradizione, Marco Bertini – “Un binomio – prosegue - che fa leva su alcune eccellenze che la città possiede: la sua storia con le Fortezze, le radicate tradizioni teatrali con il Goldoni, i suoi artisti tra i quali Amedeo Modigliani e Pietro Mascagni di cui stiamo celebrando il 150° della sua nascita, e molto altro ancora.  Promuovere e diffondere le ricchezze del nostro Territorio in un quadro di relazioni qualificato, valorizzando nel contempo lo stesso patrimonio teatrale e musicale, è sicuramente un fattore identitario e di sviluppo economico, quindi fonte di lavoro, per la comunità stessa”.