. PortoLivorno2000
Porto Livorno 2000   /  Azienda   /  Modello di Organizzazione Gestione e controllo

Modello di Organizzazione Gestione e controllo

L’Organismo di Vigilanza di Porto di Livorno 2000 S.r.l., è composto da tre membri esterni, che durano in carica tre anni.

Il 18 dicembre 2012 il Consiglio di Amministrazione ha nominato il Dott. Alessandro Bagnoli (con la qualifica di presidente), l’Avv. Luciano Giuliani e il Dott. Enrico Mercatini.

L’Organismo di Vigilanza di Porto di Livorno 2000 S.r.l.ha, tra le sue funzioni, il compito di:

a) vigilare sull’osservanza delle prescrizioni previste dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo, in relazione alle diverse tipologie di reati contemplate dal D.Lgs. 231/2001 e dalle successive leggi che ne hanno esteso il campo di applicazione;
b) vigilare sull’efficacia del Modello suddetto in relazione alla struttura aziendale e dalla effettiva capacità di prevenire la commissione dei reati;
c) vigilare sull’opportunità di aggiornamento del Modello, laddove si riscontrino esigenze di adeguamento dello stesso, in relazione alle mutate condizioni aziendali;
d) garantire il rispetto del Codice Etico della società.

L’Organismo di Vigilanza riporta direttamente al Consiglio di Amministrazione e interagisce con il Collegio Sindacale.

Le attività dell’Organismo di Vigilanza non possono essere sindacate da alcun altro organismo o struttura o funzione aziendale, fermo restando il diritto-dovere del Consiglio di Amministrazione di svolgere un’attività di supervisione sull’attività dell’Organismo di Vigilanza stesso.

L’Organismo di Vigilanza ha diritto di libero accesso presso tutte le strutture e funzioni aziendali, nessuna esclusa e senza necessità di alcun consenso preventivo o preavviso, onde poter ottenere ogni informazione o dato ritenuto necessario per lo svolgimento dei compiti previsti dal D. Lgs 231/2001.

L’Organismo di Vigilanza, nell’esercizio della sua attività, potrà avvalersi, sotto la sua diretta vigilanza e responsabilità, dell’ausilio di tutte le strutture o funzioni della società ovvero dei consulenti esterni che riterrà necessari.

Tutti coloro che vengano a conoscenza di informazioni relative alla commissione di reati o fatti e/o comportamenti non conformi alle regole di condotta adottate dalla società, possono effettuare segnalazioni spontanee all’Organismo di Vigilanza preferibilmente utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica: odv231@portolivorno2000.it

Per garantire la massima riservatezza tali segnalazioni possono essere fatte anche in forma anonima. I segnalanti in buona fede sono garantiti contro qualsiasi forma di ritorsione, discriminazione o penalizzazione e in ogni caso sarà assicurata la riservatezza dell’identità del segnalante, fatti salvi gli obblighi di legge e la tutela dei diritti della società o delle persone accusate erroneamente o in mala fede.

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e Codice Etico di Porto di Livorno 2000 S.r.l. (“Modello 231”)
Il 2 luglio 2014  il Consiglio di Amministrazione di Porto di Livorno 2000 S.r.l. ha approvato l’aggiornamento del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo sulla base delle novità legislative nel frattempo introdotte e dell’analisi dei rischi in relazione alla struttura e alla operatività della società.
Sulla base della suddetta attività è stato aggiornato anche il Codice Etico che prevede le norme di comportamento degli esponenti aziendali, dei dipendenti, dei collaboratori e dei consulenti della società.

per vedere il pdf ....